Le 7 abitudini delle persone efficienti

Nel 1989 Stephen Covey pubblicò il suo best seller “The seven habits of highly effective people” (Le 7 abitudini delle persone altamente efficienti) in cui presentò l’approccio migliore da utilizzare per far sì che si possano raggiungere efficacemente i propri obiettivi.

Covey fu un pioniere della letteratura imprenditoriale e sicuramente dopo di lui molti altri autori si cimentarono su questo genere e si ispirarono ai suoi insegnamenti.

In ogni caso questo libro rimane un classico nel campo della leadership e della crescita personale ed è bene sapere quali sono le abitudini che rendono le persone di successo così efficienti.

Le prime tre abitudini mirano a spostarsi da una condizione di dipendenza ad una di indipendenza:

1. Essere proattivo

Stephen Covey nel suo libro afferma che bisogna guardare il mondo responsabilmente il che significa avere capacità di risposta, ovvero la capacità di scegliere la soluzione migliore in ogni situazione. Questa capacità aiuta le persone proattive a riconoscere le proprie responsabilità e a non incolpare il destino o la situazione in cui si trovano per giustificare il loro comportamento. Il loro modo di agire è solo il risultato delle loro decisioni.

Se ti ostini a lamentarti dei tuoi problemi, non farai altro che diventare parte integrante dei problemi stessi. evita di dire che una cosa non si può fare, piuttosto comincia a proporre soluzioni alternative. La negatività uccide la creatività, mantieni uno stato mentale positivo e preparati a cogliere tutte le opportunità che ti si possono presentare.

2. Inizia pensando alla fine

Iniziare pensando alla fine significa avere ben chiaro nella mente quale sarà la tua destinazione. Capire dove stai andando ti aiuta a comprendere meglio dove ti trovi in questo momento. Mantenendo l’obiettivo chiaro nella tua testa puoi essere sicuro che qualunque cosa tu faccia, giorno dopo giorno, non verrà variato il traguardo che stai cercando di raggiungere. Quello che devi fare è capire cos’è veramente importante e ogni singolo giorno deve contribuire a realizzare quella che è la tua visione. Così fanno le persone efficienti.

3. Dai la precedenza alle priorità

Ricordati che prima di tutto devi fare ciò che rappresenta la tua priorità. E’ necessario imparare a distinguere ciò che è importante da ciò che non lo è. Ciò che è importante contribuisce a raggiungere i tuoi obiettivi, i tuoi valori e le tue priorità. Se non hai una chiara idea di cosa è importante per te, sarà difficile riuscire a dividere tutti gli impegni in base alla loro urgenza.

Le tre abitudini successive riguardano l’interdipendenza, ovvero la capacità di lavorare con gli altri

4. Pensa a vincere/vincere

L’espressione “vincere/vincere” (win/win inglese) significa che trovare un accordo sulle soluzioni ai problemi è reciprocamente vantaggioso e soddisfacente. Questo modo di pensare si basa sull’idea che ci sia abbondanza per tutti. Il successo di una sola persona non deve per forza essere raggiunto a discapito del successo degli altri.

Quindi se ancora pensi che il tuo successo personale debba per forza passare attraverso l’insuccesso di qualcun altro, il massimo che potrai raggiungere sarà il successo privato. Se invece inizi a pensare con una mente elastica e aperta e capisci che il tuo successo può essere associato e incrementato da quello degli altri allora puoi proseguire verso il passo successivo.

5. Cerca prima di capire e poi di farti capire

Il fulcro di questa caratteristica è il saper ascoltare. Molte persone non ascoltano con l’intento di capire. Covey suggerisce di imparare ad ascoltare in maniera empatica. Cosa significa? Semplicemente ascoltare con l’intento di imparare e di comprendere le persone. Quando avrai capito gli altri allora sarà il tuo momento di farti capire.

6. Sinergizza

Crea alleanze, affiliazioni, cerca di condividere le tue conoscenze. Sinergizzare significa che il tutto è migliore della somma di piccole parti. Se tu pianifichi due progetti nello stesso momento, l’associazione dei due migliorerà la qualità del singolo progetto tanto che alla fine i risultati saranno migliori di quanto sarebbero potuti essere tenendo separati gli obiettivi. Covey chiama questa regola cooperazione creativa.

L’abitudine finale è rivolta al miglioramento sia nella sfera personale che in quella interpersonale

7. Affila la lama

Covey dice che “affilare la lama” è l’investimento migliore che tu possa fare nella vita. Affilare la lama significa semplicemente investire su sé stessi. Noi siamo gli strumenti delle nostre stesse prestazioni. Per essere veramente efficienti, abbiamo bisogno di capire l’importanza di prendere regolarmente del tempo per affinare le nostre capacità, qualunque sia la loro natura. Capacità fisiche, spirituali, mentali, sociali ed emotive.

Fai quindi le giuste azioni correttive rispettando la tua tabella di marcia. Investi parte del tuo tempo a leggere e a studiare gli argomenti che ti appassionano di più. La felicità non è una condizione che si raggiunge, ma è uno stile di vita e così anche il successo. Mantieniti sempre aggiornato e fai le tue azioni correttive. Ogni giorno allenati a cambiare il tuo atteggiamento e le tue abitudini là dove pensi che vadano cambiate e riuscirai a migliorare la tua efficienza e la capacità di gestire te stesso.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...