Fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese, scopri se fa al caso tuo!

Fondo_garanzia

Cos’è il Fondo centrale di garanzia?

“È un Fondo governativo alimentato con risorse pubbliche, ed offre garanzia a operazioni di finanziamento concesse da banche, società di leasing e altri intermediari finanziari. È stato istituito dal Ministero dello Sviluppo economico, nel 1996. Dal 2013 è stato esteso alle startup innovative: 804 hanno avuto finanziamenti bancari facilitati, per circa 325 milioni di euro.”

A chi si rivolge?

I soggetti ai quali è rivolto il Fondo sono micro, piccole o medie imprese di tutti i settori (ad eccezione dei settori automobilistico, costruzione navale, fibre sintetiche, industria carboniera, la siderurgia e le attività finanziarie). Si rivolge, inoltre, a professionisti, startup innovative e incubatori certificati.

Come funziona? Quali operazioni garantisce ed in che misura?

“La banca è il mediatore e dunque fa da tramite. Il Fondo non interviene nel rapporto tra banca e cliente, su tassi di interesse e condizioni di rimborso. La garanzia massima è di 2,5 milioni di euro e fino a un massimo dell’80% del finanziamento. Tale plafond può essere utilizzato anche attraverso più operazioni. Per il finanziamento nel suo complesso non è previsto un tetto massimo.”

Fondo_garanzia

Una corsia preferenziale per le startup innovative

L’accesso al Fondo è gratuito e automatico per le startup, cioè basta la valutazione positiva della banca e non viene fatta un’ulteriore valutazione da parte del Fondo.

Su che basi valutano le imprese?

In base alla loro capacità di rimborsare il finanziamento garantito. Nel caso di imprese e professionisti: si considerano i dati di bilancio o dichiarazioni fiscali degli ultimi due esercizi.Per le startup si valutano i piani previsionali.

Le tempistiche

Il termine stabilito è entro due mesi: l’impresa è informata via email sia della presentazione della domanda sia dell’adozione della delibera.

Per saperne di più controlla il sito del  Fondo centrale di garanzia.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...