Consigli per startup da Sam Altman

Sam Altman, imprenditore e investitore, è il presidente di Y Combinator, uno dei migliori acceleratori per startup al mondo.
Ha un blog e pubblica tantissime risorse per chi vuole iniziare una startup, raccogliendo i pareri dei maggiori esperti mondiali in materia (http://startupclass.samaltman.com/).
Ecco un brevissimo sommario dei suoi consigli:

Dovresti iniziare con un’idea, non un’impresa. Quando è solo un’idea o un progetto, il coinvolgimento è minore e sei più disposto a dar credito a idee stravaganti ma dal grande potenziale. Il miglior modo per iniziare un’impresa è costruire progetti interessanti.

Cerca di avere almeno un fondatore tecnico nel team (qualcuno che può davvero costruire ciò che l’impresa vuole costruire).

In generale, preferisci mercati a crescita veloce piuttosto che i mercati grandi ma lenti, soprattutto se hai la convinzione che i mercati a crescita rapida diventeranno presto importanti a differenza del parere di altri.

Le migliori idee per startup sono quelle che all’inizio sembrano cattive ma riescono a diventare buone.

Crea qualcosa che le persone vogliono. Se fai questo puoi permetterti anche diversi sbagli; se non lo fai, niente riuscirà a salvarti.

Una volta che sei passato dal “Progetto interessante” alla tua impresa, sii deciso e agisci velocemente. Invece di pensare a prendere una decisione del giro di settimana, prendila nel giro di un’ora, e agisci durante l’ora successiva.

Diventa formidabile. Ma diventa anche duro – la strada davanti sarà dolorosa e ti farà dubitare di te stesso tante, tante volte.

Scopri un modo per portare il tuo prodotto di fronte agli utenti. Comincia a farlo manualmente.

Ascolta ciò che ti dicono i tuoi utenti, migliora il tuo prodotto, e quindi ascolta di nuovo. Continua a farlo fino a che non hai fatto qualcosa che gli utenti amano davvero. Non mentire a te stesso, sai se i tuoi utenti amano davvero il tuo prodotto.

E’ meglio costruire qualcosa amato da un piccolo gruppo di persone che qualcosa che piaccia a tanti.

Mantieni il tuo burn rate (consumo di denaro) molto basso finché non sei sicuro di aver costruito qualcosa che le persone amano davvero. Il modo migliore per farlo è assumere persone molto lentamente nel tempo.

Devi avere una strategia. La maggior parte delle persone non ce l’ha. Occasionalmente prenditi un po’ di tempo per pensare se stai lavorando in disaccordo con le strategia che hai stabilito. Ricorda che un giorno vorrai avere il monopolio.

Impara a  chiedere ciò che vuoi ottenere.

Ignora ciò che la stampa dice di te, soprattutto se è superfluo.

Genera rendite il prima possibile nella vita della tua azienda.

Assumi le migliori persone che puoi. Ma probabilmente per quanto tempo ci dedichi, non è mai abbastanza. Concedi quote ai tuoi dipendenti e abbi alte aspettative. Le persone intelligenti e capaci sono sensibili al successo.

Licenzia in fretta quando hai commesso errori nell’assumere.

Non lavorare con persone con cui non ti trovi bene – e questo vale per dipendenti, confondatori, partner e investitori.

Scopri un modo per “scalare” e raccogliere utenti, impara come funzionano vendite e marketing. Sebbene oggi sia di moda, spendere per l’acquisizione degli utenti più di quanto questi generino in termini di rendite non è una strategia accettabile.

Sii ossessionato dal tasso di crescita, e non fermarti. L’azienda costruirà solo ciò che viene misurato. Se ti scopri a pensare “non siamo davvero concentrati sulla crescita ora”, pensa sul serio alla possibilità di essere concentrato sulla cosa sbagliata. E, ancora, non farti ingannare da metriche sbagliate o insignificanti.

Alla fine l’azienda ha bisogno di evolversi per diventare qualcosa a cui tutti, ma soprattutto i fondatori, si dedicano in modo deciso. Missionari, non mercenari.

Non perdere tempo in cose che non hanno importanza, cioè tutto ciò che non è costruire il tuo prodotto, parlare con gli utenti, crescere, ecc.. In generale evita quel genere di cose che si vedono nei film per startup, come incontrarsi con avvocati e commercialisti, andare a un sacco di conferenze, prendere il caffè con le persone e fare un sacco di meetings.

Concentrati intensamente sulle cose che hanno importanza. Ogni giorno cerca di capire quali sono le 2 o 3 cose più importanti da fare. Falle e ignora tutto il resto. Sii una macchina.

Fai ciò che è necessario fare e non usare scuse.

Impara a gestire le persone. Assicurati che i tuoi dipendenti siano felici. Non ignorare questo punto.

Oltre a costruire un gran prodotto, se davvero vuoi avere successo, costruisci anche una grande azienda. Pensa profondamente alla cultura da trasmetterle.

Non sottovalutare l’importanza del network di relazioni.

Ignora tutti gli interessi di acquisizione dell’azienda finché non sei sicuro di voler vendere. Non sondare il mercato. In un universo parallelo da qualche parte ci sono un sacco di aziende che sarebbero state grandi se avessero evitato questo semplice errore. Sfortunatamente, in quell’universo, sono tutte morte.

Lavora davvero duro. Tutti vorrebbero un segreto per il successo diverso da questo; se esiste, non l’ho ancora scoperto.

Continua a fare tutto questo per 10 anni.

Ecco i consigli per startup direttamente da Sam Altman

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...