Le 5 filosofie del cambiamento

 

Il cambiamento oggi giorno è fondamentale. Il rinnovarsi, modificarsi, variare e capovolgere le proprie idee è necessario al fine di non rimanere in una posizione di stallo, restando così ancorati alle vecchie abitudini. Come ci suggerisce il non troppo conosciuto Darwin

Non è la specie più intelligente che sopravvive e nemmeno la più forte. E’ quella più predisposta al cambiamento.

Oggi assieme a Marcello Mancini, fondatore e presidente della Performance Strategies società specializzata nella formazione manageriale, attitudinale e dello sviluppo personale, voglio farti rendere conto di quanto effettivamente Darwin potesse aver ragione. Inoltre il nostro imprenditore ci metterà a disposizione 5 filosofie/idee, che egli stesso utilizza nella sua azienda , che potrebbero darci un’aiuto significativo nell’intraprendere tali trasformazioni.

  1. Cercare di disabituarsi velocemente, tentare in un qualche modo di aumentare il processo di apprendimento, altrimenti finiremo con il risolvere soluzioni nuove con strumenti vecchi.
  2. Mettere in discussione le proprie certezze, in quanto solitamente consideriamo le cose giuste o sbagliate in base al punto di vista da cui le guardiamo. Finiamo quindi con il vedere le cose non come sono, ma come come noi vogliamo che siano.
  3. Utilizzare le emozioni a proprio favore, questo perché la maggior parte delle decisioni che prendiamo, le prendiamo attraverso una dose imponente di emozioni
  4. Effettuare cambiamenti quando tutto funziona, in altre parole le dinamiche che ti hanno portato a vincere una volta non è detto che lo rifacciano.
  5. Prima il cuore poi i numeri, questo considerando che se ciò che fai è troppo lontano da ciò che sei, stai svolgendo semplicemente un lavoro, mentre se ciò che fai ti appassiona dal profondo, darai il massimo ottenendo risultati.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...