Aha Moment

Ogni imprenditore, prima di avere successo, ha passato moltissimo tempo senza sapere cosa fare. E dopo è arrivata un’illuminazione. Come?

Aha Moment

Aha Moment

Circa 2200 anni fa Archimede nella vasca da bagno esclamò “Eureka!”, cioè “ho trovato”. In quel momento Archimede trovò una soluzione a un problema su cui ragionava da diverso tempo.

Fu il momento di una scoperta improvvisa. L’effetto eureka è un momento di profondo intuito, è una rivelazione che può essere definita “Aha Moment“. In quel momento un problema che sembrava irrisolvibile diventa all’improvviso chiaro e ovvio.

Prima del “Aha Moment”

La vita può essere divisa in due periodi. Prima di sapere perché e per cosa stai vivendo e il momento dopo. In mezzo tra questi due c’è il “Aha! moment”. Una singola onda cerebrale che trasforma una persona in una persona con una missione.

L’infografica mostra i momenti che hanno trasformato alcune persone famose nella loro missione. Anche se per loro è stato un processo arrivare a quel momento, c’è stato un catalizzatore che un giorno li ha fatto esclamare “Aha!”.

Cosa ci porta al Aha

Cosa ci porta all'”Aha moment”?

Difficoltà. Il fondatore di GoProNick Woodman, non riusciva a fare una foto a sé stesso mentre faceva surf.

Risorse Limitate. Il fondatore di Ikea, Ingvar Kamprad, non riusciva a far stare un tavolo nella sua piccola auto, così pensò di tagliargli le gambe.

Dolore e tragedia. Samuel Morse ricevette una lettera sull’improvvisa malattia di sua moglie dopo che questa era già stata seppellita. Le lettere impiegavano molto tempo a essere recapitate. Si affrettò per andare a trovarla, ma ormai era tardi. Distrutto dal dolore, decise di cambiare per sempre la comunicazione tra le persone e inventò il telegrafo.

Il “aha moment” può arrivare a diverse età. Questi sono solo alcuni esempi. Pensi che sia troppo tardi per avere un’illuminazione di questo tipo? Molti imprenditori l’hanno avuto dopo i 50 anni. Non era mai troppo tardi per avere un’illuminazione!

Ti piace questo articolo? Iscriviti al nostro feed!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...