7 ragioni che rendono alcune persone dei grandi leader

Children watching monsoon cloud formation
Children watching monsoon cloud formation

I leader sono persone che riescono a trasformare una vision in realtà. Nella storia ci sono stati molti esempi di leader eccellenti. A partire dal contesto militare e dai progetti umanitari, fino ad arrivare al mondo del business.

In ogni campo un buon leader può essere portatore di cambiamenti positivi anche nella più difficile delle circostanze. Ecco uno sguardo su alcune delle caratteristiche che definiscono alcuni individui come grandi leader.

1. Possono ispirare fiducia nelle persone che li circondano

Nonostante sia comune associare la leadership allo status sociale o all’anzianità, essere dei grandi leader non ha niente a che vedere con tutto questo. Si tratta invece di possedere la capacità di infondere ispirazione nelle persone.

Se sei in grado di fare questo, allora puoi influenzare gli altri e massimizzare il loro potenziale ispirandoli a tal punto da fare in modo che condividano la tua visione i tuoi obiettivi.

2. Cercano continuamente di evolvere e di migliorarsi

Invece di crollare sotto il peso delle sfide più impegnative, le persone dotate di una forte leadership tendono a superare le difficoltà e a crescere nel tempo. Le statistiche dicono anche che il 70% dei leader imparano le loro più grandi lezioni proprio affrontando le loro sfide più difficili e i cambiamenti inaspettati.

Questo stimola la volontà di migliorare costantemente e di utilizzare le avversità come metro di giudizio per propria evoluzione.

3. Sono appassionati e focalizzati

Mantenersi focalizzati sul continuo miglioramento per una persona può essere difficile, ma i veri leader spesso possono contare sulla grande passione per ciò che fanno e sul loro grado di determinazione nei momenti difficili.

La passione fornisce spesso la motivazione necessaria ad andare avanti quando ci si trova ad affrontare sfide difficili, mentre la capacità di mantenere la concentrazione fa sì che l’energia positiva venga utilizzata in modo costruttivo. Questo entusiasmo è anche contagioso e ciò significa che attirerà gli altri a condividere i tuoi obiettivi.

4. I leader si prendono la responsabilità dei loro rischi

Il mondo è pieno di racconti su intrepidi imprenditori, ad esempio sono celebri le storie di Richard Branson. Durante una vacanza di famiglia, dopo che qualcuno gli disse che non avrebbe mai imparare a nuotare, Branson aspettò che suo padre si allontanasse verso casa e si gettò in un fiume lì vicino, per poi tornare a riva a nuoto.

In questo modo vinse la scommessa e dimostrò come sia necessario possedere una natura impavida per ottenere il successo e mantenerlo nel tempo.

In termini di business, questo si traduce nella volontà di assumersi la responsabilità delle proprie scelte strategiche prima di metterle in pratica sotto le pressioni esterne.

5. Non sono mai soddisfatti

Richard Branson è particolarmente interessante come imprenditore perché incarna chiaramente molti dei tratti caratteristici che tutti i leader dovrebbero avere. Non solo non ha paura di concepire le proprie idee e di portarle a compimento, ma evita di crogiolarsi nella propria soddisfazione, tenendosi costantemente pronto a intraprendere progetti nuovi ed entusiasmanti.

Questa filosofia si riflette anche nel modo in cui ci si approccia a specifici obiettivi e progetti di lavoro. I veri leader non stanno fermi, ma sono sempre alla ricerca di future opportunità di crescita, ovunque queste si trovino.

6. Sono guidati dalla paura di fallire

La paura di fallire è un concetto psicologico di cui si parla spesso, sebbene sia anche freinteso in molti casi. Sebbere questa paura possa diventare dannosa, i veri leader la usano come carburante per guidare i loro sforzi al fine di raggiungere l’obiettivo prefissato. Questa paura quindi diventa uno strumento motivazionale molto efficace ed è in grado di guidare le persone ad impiegare livelli di sforzo più alti.

7. Parlano apertamente e con umiltà

Sebbene la leadership sia un argomento serio, i grandi leader nel corso della storia hanno sempre avuto un forte senso dell’umorismo. Prendiamo ad esempio l’inglese Winston Curchill, le cui battute umoristiche e citazioni sono diventate leggendarie e sono riuscite a trascendere le generazioni.

Avere senso dell’umorismo è particolarmente importante quando mette in risalto l’umiltà e l’autoironia, che a loro volta permettono di abbattere la barriera dello status e della classe sociale. Si tratta anche di un punto di partenza verso un rapporto aperto e onesto, dove i leader sono in grado di parlare con autorevolezza ma anche di ascoltare con attenzione i bisogni degli altri.

Fonte: Lifehack 

Ti piace questo articolo? Iscriviti al nostro feed!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...