7 buone abitudini che puoi imparare da Jeff Bezos e Amazon

jeff-bezos

L’anno era il 1994. Il luogo: il garage dei genitori di Jeff Bezos

Bezos stava architettando un piano che avrebbe cambiato per sempre il modo di fare shopping. L’aveva chiamato “Everything Store”, un posto dove, usando il potere non ancora sfruttato di internet, le persone potevano virtualmente comprare qualsiasi cosa.

Vent’anni dopo, Everything Store fece miliardi in tutto il mondo e prese il nome di Amazon.com.

Cos’ha trasformato un’idea nata in un garage di Bellevue in una delle aziende di maggior successo dei nostri giorni?

Dedizione, successo, e 7 abitudini intelligenti che puoi adottare per aiutare la tua impresa ad avere successo.

1. Focus sui clienti

Rendete la soddisfazione del cliente il centro del vostro business. Cercate senza tregua ciò che fa sorridere i vostri clienti e innovate in base alle loro esigenze.

Bezos imparò in fretta che per creare un vantaggio in un business online bisognava monitorare il comportamento dei clienti. Attraverso gli anni, Amazon ha costantemente aggiunto alcune caratteristiche con lo scopo di rendere felici i propri clienti che, a loro volta, contribuivano ad aumentare le vendite dell’azienda.

Guarda ad esempio le recensioni ai libri di Amazon. Amazon ha sempre incoraggiato i suoi clienti a condividere le loro opinioni, anche se scomode o negative. La gente ama condividere i propri pensieri e leggere quelli degli altri e adesso, le recensioni sono diventate l’aspetto più vincente delle piattaforme e-commerce.

2. Persegui la semplicità

A volte il successo non richiede nessuna qualità particolare. Un rifiuto calcolato del lusso può aiutare l’innovazione e rafforzare il focus dell’impresa.

Anche se geograficamente non lontana dai lussuosi uffici della Silicon Valley, Amazon ha iniziato in uno spazietto semplice e funzionale nello Stato di Washington e ha sopportato margini di profitto minimi.

La sobrietà è nel DNA di Amazon e questo sembra che aiuti il focus dell’azienda negli obiettivi più importanti: i suoi clienti e la continua innovazione.

Cosa significa sobrietà per Amazon? Innanzi tutto gli impiegati pagano per avere il loro parcheggio e gli snack in ufficio non sono gratis. In generale, Amazon non è un posto in cui lo staff passa giornate di relax facendo meeting in location suggestive.

3. Crea le tue regole

Spesso sono gli approcci più radicali e stravaganti a creare il maggior impatto sul business di tutti giorni.

Cos’è una riunione aziendale senza un power point? Bene, in Amazon si comincia sempre con un’argomentazione scritta a mano. Chiunque voglia proporre una nuova idea deve prima riassumerla in un brevissimo documento scritto.

Prima che qualunque decisione sia presa, le persone coinvolte (Jeff Bezos compreso), devono prendersi il tempo di leggere e discutere sull’idea.

Un’altra regola introdotta da Bezos è il “Two-pizzas team”: nessun team dovrebbe essere tanto grande da non poter essere sfamato con due pizze. Secondo Bezos, gruppi molto grandi di persone sono poco produttivi, così l’azienda è organizzata in gruppi autonomi di 10 persone al massimo che competono per le risorse nel perseguire nella loro missione di rendere più felici i loro clienti.

4. Pensa al lungo termine

Non avere paura di prendere decisioni che possono risultare impopolari sul momento, ma che raccoglieranno ricompense future.

Bezos iniziò la sua avventura con Amazon con un progetto a lungo periodo in mente. Un progetto che prevedeva di accettare perdite immediate e che non tutti avevano capito.

Prendiamo ad esempio gli e-book. Quando questi uscirono sul mercato, molti editori cominciarono a venderli ad un prezzo commisurato alle edizioni cartacee. Bezos, invece, prevedette che in futuro sarebbero stati venduti intorno ai 10£ e cominciò a venderli a 9,99£. All’inizio, questa decisione generò una perdita di circa 5£ per e-book venduto, ma quando il prezzo effettivamente scese, Amazon si era già preso una fetta enorme di mercato.

Con questa sorprendente strategia, aveva anche posto le basi per uno dei più grandi successi di Amazon, il Kindle.

5. Rischia

Vale la pena di prendere dei rischi. La metà delle volte fallirete, ma quando le vostre scelte risulteranno essere vincenti, non potranno che essere una grande vittoria.

Prima che la bella idea di Jeff Bezos decollasse lui aveva un lavoro sicuro, eppure l’ha lasciato. Si è stabilito nel garage dei suoi genitori e ha utilizzato i suoi risparmi per fare in modo che la sua idea diventasse realtà. E ha funzionato.

Oggi, Amazon poggia sulla premessa che il rischio vale la ricompensa.

Per ottenere una cultura di iniziativa e di impresa, Jeff Bezos ha creato il “Just do it” awards, che viene conferito sia ai dipendenti che hanno tentato e hanno avuto successo, che hai dipendenti che hanno tentato e hanno fallito.

Il messaggio di fondo è che prendersi dei rischi sia preferibile rispetto a essere troppo spaventati per muoversi.

6. Lascia che siano i dati a decidere

Prima di fare una chiamata, consulta i dati. Gli esseri umani possono sbagliare, i numeri non mentono mai.

E’ sorprendente che Amazon sia nata come negozio di libri. La scelta non è stata casuale, ma è stata frutto di un’analisi concreta.  I libri difficilmente vengono danneggiati durante il trasporto, difficilmente vengono restituiti e non hanno data di scadenza. In altre parole, i libri sono il prodotto ideale per l’e-commerce.

Ogni aspetto del mercato e dei clienti è provato dai dati. Gli incontri aziendali non si basano su storie e aneddoti, ma su fogli di calcolo e metriche.

7. Resta affamato

La strada per il successo è piena di insoddisfazioni. Non accettare mai lo status quo e non dire “ho fatto abbastanza”. Continua invece a cercare opportunità che possano incitare la crescita.

Mai smettere di imparare, di evolversi e di innovare è l’ultimo ingrediente per il successo. Amazon ha cominciato con i libri, ma non appena ha conquistato quel mercato si è mossa verso la musica, i film, l’elettronica e i giocattoli. Dopo è arrivato il Kindle, e così hanno guadagnato la loro nicchia. E ancora adesso, esistono settori in cui opera Amazon che i clienti classici ignorano totalmente. Ad esempio Amazon Web Services fornisce servizi in cloud computing per le imprese più grandi del mondo, per il governo degli Stati Uniti e persino per la NASA.

Per Jeff Bezos il futuro è pieno di opportunità e ha fame per tutto ciò che questo si porta con sé.

 

 

Ti piace questo articolo? Iscriviti al nostro feed!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...