5 ragioni per cui vale la pena entrare in un business che già esiste

chess-9

Una delle più grandi paure di un imprenditore è quella di affacciarsi su un nuovo business e scoprire che è già affollato da diversi concorrenti.

Anche se a prima vista la troppa concorrenza suggerirebbe di stare alla larga da un mercato di questo tipo, ciò non toglie che potrebbero anche esserci diverse ragioni per andare avanti e tuffarsi nel nuovo business. Ecco qui 5 eccellenti motivi per non farsi scoraggiare nell’entrare in un business che già esiste.

1. C’è sempre spazio per il miglioramento

Mentre i tuoi concorrenti sono convinti di fare tutto nel modo giusto, tu puoi sempre trovare qualcosa che stanno facendo male. Puoi quindi sfruttare questa conoscenza e trasformarla in un vantaggio decisivo rispetto alle soluzioni esistenti.

Google fu progettato per essere un motore di ricerca migliore di Lycos, Yahoo e tutti gli altri concorrenti che già erano sul mercato. Facebook al momento del suo lancio doveva semplicemente essere un social network migliore di MySpace, Friendster, ecc…

Avviare una nuova impresa con lo scopo di migliorare un servizio che già esiste è del tutto normale!

2. Il mercato esiste già

Marcus Miller, amministratore delegato di Bowler Hat e wArmour, descrive l’avvio di un business già esistente come “l’opzione più semplice e più ragionevole”. Un business che esiste ha una domanda che esiste e un suo pubblico. Se invece sei tu a cominciare qualcosa di nuovo, allora devi lavorare il doppio per convincere la gente sul perché l’hai creato e perché dovrebbero farne parte.

Le due aziende di successo di Miller ne sono la prova dal momento che al suo ingresso i suoi mercati di riferimento erano già fortemente affollati dalla concorrenza.

Le aziende hanno bisogno della concorrenza per avere successo perché spingono a migliorarsi e a creare prodotti e servizi sempre più efficienti. Microsoft e Apple si incentivano l’un l’altro a fare sempre meglio e così fanno anche Canon e Nikon.

Senza competizione le imprese non avrebbero il giusto incentivo ad innovare.

3. Puoi dare unicità al prodotto

Ogni azienda è unica ed è ovvio che bisogna differenziarsi dai propri concorrenti. Un buon modo per farlo è quello di dare una propria unicità all’idea. Ad esempio, DuckDuckGo è un motore di ricerca che compete a testa alta con Google. Qual’è il suo vantaggio?

Google ha ben poco interesse a rispettare la nostra privacy e monitora quasi qualunque nostro movimento su internet. DuckDuckGo al contrario, non registra alcuna informazione personale e questa differenza chiave ha permesso all’azienda di crescere molto negli ultimi anni. DuckDuckGo non potrà mai sostituire Google perché il suo motore di ricerca è ritagliato su una piccola ma molto redditizia nicchia di mercato. Fa in sostanza quello che fa Google, ma con un tocco unico.

4. I business devono evolversi altrimenti muoiono

La cultura è in continuo mutamento e le aziende devono evolversi per stare al passo coi tempi. Le aziende che smettono di servire i bisogni dei loro clienti o che continuano ad operare in modo da non rispettare le loro esigenze non possono durare nel tempo.

5. Le necessità superano la quantità di domanda

Una sola azienda (o anche decine di aziende) non potrà mai coprire completamente i bisogni di un intero mercato con un unico prodotto. C’è sempre spazio per commercializzare qualcosa a persone che non hanno ancora avuto l’opportunità di conoscere la concorrenza, o che hanno provato i prodotti della concorrenza e non si sono trovati completamente  soddisfatti.

Questo dà la possibilità a chiunque di rispondere alle richieste del mercato e di farlo anche meglio se ne è capace.

Yellowball, un’azienda che opera nel marketing digitale, è entrata in un mercato quasi completamente saturo. In ogni caso, assicurando ai loro clienti di poter dare loro dei risultati migliori rispetto a tutti gli altri, Yellowball ha avuto la possibilità di prosperare anche come ritardatario nel business.

Conclusioni

L’economia del libero mercato è in continua espansione e c’è sempre spazio per nuovi player sul mercato. Se ti giochi bene le tue carte, l’unicità della tua idea o il miglioramento che sarai in grado di dare ad un prodotto esistente potrebbe risultare nel nuovo iPod o iPhone.

 

Fonte: Lifehack

 

Ti piace questo articolo? Iscriviti al nostro feed!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...